Georges Simenon, Letteratura francese, storie e racconti

Storie parigine: “La finestra dei Rouet”

Sono affascinata dai romanzi di Georges Simenon. Sono come una droga, ne finisco uno e subito mi viene voglia di leggerne un altro, desiderosa di farmi trasportare ancora da quell’onda emotiva che solo la sua penna è in grado di creare. E’ difficile oramai aggiungere aggettivi per descrivere la bravura di Simenon, perché anche la… Continue reading Storie parigine: “La finestra dei Rouet”

Georges Simenon, storie e racconti

Storie gialle: “Il porto delle nebbie”

Il protagonista di questo romanzo non è Maigret, e nemmeno l’assassino a cui sta dando la caccia. Il vero protagonista di questo giallo è la piccola cittadina portuale di Ouistreham, nella bassa Normandia, imprigionata da una nebbia sottile che non molla mai la presa. Il romanzo è interamente ambientato in un’atmosfera che, riprendendo le parole… Continue reading Storie gialle: “Il porto delle nebbie”

Georges Simenon, Letteratura francese

Storie della provincia francese: “La vedova Couderc”

Georges Simenon è stato un autore, oltre che geniale, anche estremamente prolifico, talmente prolifico che prima di arrivare alla conclusione della sua “Opera Omnia” ho davanti a me ancora moltissime letture. Circostanza che considero una fortuna non da poco, perché è tra i miei autori preferiti ed ogni suo romanzo è fonte di puro piacere… Continue reading Storie della provincia francese: “La vedova Couderc”

Georges Simenon, Letteratura francese, storie e racconti

Storie della provincia francese: “I complici”

Georges Simenon è uno dei miei autori preferiti. Qualsiasi suo romanzo merita di essere letto, perché quest’uomo ha il dono della scrittura ed è in grado di scandagliare l’animo umano in tutte le sue complesse sfumature, regalandoci trame di grande impatto emotivo e personaggi indimenticabili.  Ogni parola scelta, ogni frase costruita con apparente naturalezza è… Continue reading Storie della provincia francese: “I complici”

Georges Simenon, Letteratura francese, storie e racconti

Storie della provincia francese: “I fantasmi del cappellaio”

Era il 3 dicembre, e continuava a piovere. Il numero 3 spiccava, enorme, nerissimo, panciuto, sul bianco smagliante del calendario appeso, a destra della cassa, al tramezzo di legno scuro che divideva il negozio dalla vetrina. Erano passati esattamente venti giorni, dato che la cosa era accaduta il 13 novembre (un altro 3 ugualmente panciuto… Continue reading Storie della provincia francese: “I fantasmi del cappellaio”