Storie della seconda guerra mondiale: “Il gusto proibito dello zenzero”

Seattle, anni 40. La seconda guerra mondiale infuria in Europa e il Giappone ha appena attaccato Pearl Harbor. Henry è un ragazzino di origini cinesi che, grazie ad una borsa di studio, frequenta una scuola americana molto rinomata. La sua compagna di classe Keiko invece è una ragazzina giapponese. Entrambi sono nati negli Stati Uniti,… Continue reading Storie della seconda guerra mondiale: “Il gusto proibito dello zenzero”

Storie di donne che si salvano da sole: “Beate noi”

Questo libro è stato una folgorazione. A cominciare da un incipit straordinario che regala immediatamente al lettore  un’immagine forte,  un sorriso amaro e la curiosità di sapere cosa succederà da lì in avanti alla piccola Eva fino all’explicit, intenso e ricco di pathos, che racchiude in un solo fotogramma l’essenza di tutto il romanzo. Stati… Continue reading Storie di donne che si salvano da sole: “Beate noi”

Storie pastorali: Via dalla pazza folla

Era da diverso tempo che desideravo fare la  conoscenza di Thomas Hardy, importante autore inglese di fine ottocento che, sia  per l’epoca in cui visse che per le tematiche  pessimiste che adombrano le sue opere, costituisce  un importante collegamento tra l’epoca vittoriana e quella del primo novecento, in cui si consolida l’idea che l’uomo è… Continue reading Storie pastorali: Via dalla pazza folla

Storie nere: Dentro l’acqua

Paula Hawkins è tornata. Il suo nuovo thriller è balzato  in testa alle classifiche con l'agilità di un ghepardo, e noi lettori cosa ci dobbiamo aspettare? Quest'autrice da un milione di dollari èsbucata fuori dal nulla in un giorno qualunque di qualche anno fa e non è mai più scesa dall'olimpo delle vendite. Pensavo che… Continue reading Storie nere: Dentro l’acqua

Storie italiane: Il piccolo naviglio

L'autore di questo romanzo non ha certo bisogno di presentazioni, trattandosi di Antonio Tabucchi. Uno dei più grandi scrittori italiani dell'epoca moderna, appassionato studioso della poetica di Fernando Pessoa e docente universitario. Nel 1994 pubblica il suo romanzo più famoso, quello che gli fa ottenere la fama definitiva e popolare: "Sostiene Pereira". Ambientato a Lisbona,… Continue reading Storie italiane: Il piccolo naviglio

Storie Kingiane: “Stagioni diverse”

L'eterna primavera della speranza - Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank, da cui è stato tratto il film "Le Ali della libertà" (Frank Darabont, 1994) L'estate della corruzione - Un ragazzo sveglio, da cui è stato tratto il film "L'Allievo" (Bryan Singer, 1998) L'autunno dell'innocenza - Il corpo (stand by me), da cui è… Continue reading Storie Kingiane: “Stagioni diverse”

E book? NO, grazie!

Forse è perchè in fondo sono un po' retrò. Forse è perché se un libro non lo vedo posizionato in casa da qualche parte, mi sembra di non possederlo veramente. Non è solo un fatto sentimentale, una mania  o  il semplice desiderio a farmi sempre optare per questa soluzione. Ho analizzato la questione obiettivamente e… Continue reading E book? NO, grazie!

Storie italiane: l’isola di Arturo

L'anno scorso sono stata a Procida. E, forse, non sono più veramente tornata. Se i libri hanno un potere, è senza dubbio quello di saperci trasportare in pochi minuti in un’altra realtà, compiendo un viaggio sensoriale che nulla ha da invidiare a quello fisico. Il potere evocativo delle parole può essere talmente forte da annientare… Continue reading Storie italiane: l’isola di Arturo

Storie nere: “Immagina i corvi”

Io ho immaginato. Ho immaginato un piccolo paese della Puglia arroccato su Le Murge, dove il tempo pare essersi fermato. Ho rievocato nella mia mente quella lontana estate del 1986, teatro di questa storia tragica ma allo stesso tempo bellissima, ed ho rivisto una  ragazzina undicenne alle prese con l’insondabile mondo degli adulti. Il campionato… Continue reading Storie nere: “Immagina i corvi”

Storie americane: “Olive Kitteridge”

“Olive Kitteridge” è molto più di quello che sembra. Ad un lettore poco attento può apparire come un libro semplice e di natura incerta, senza un inizio e una fine precisa, un incontro di storie che si aprono e si chiudono nel giro di poche pagine con alcuni elementi ricorrenti che fanno da amalgama. Ma… Continue reading Storie americane: “Olive Kitteridge”